WSBK 2013: il GP d’India potrebbe essere cancellato dal calendario

1moto3_mugello_16

Il GP D’India 2013 potrebbe essere cancellato dal calendario ufficiale del WSBK. La tappa orientale, che dovrebbe essere l’ultima di questo Mondiale SBK 2013, è in programma al Buddh International Circuit nel weekend del 15 novembre prossimo. Tuttavia, secondo il periodico tedesco SpeedWeek, che spesso ci ha visto lungo su tante questioni legate ai motori, FIM e Dorna potrebbero presto ufficializzare la clamorosa rinuncia alla tappa indiana.

I problemi sarebbero burocratici ed organizzativi, e ne sa qualcosa la Formula 1, con il GP del 27 ottobre ancora in bilico e lo stesso Ecclestone che ha già definito improbabile un ritorno del Mondiale in India nel prossimo 2014 (per problemi con l’apparato organizzativo indiano). Certo, considerato che quello della Formula1 è un mondo ricco, la SBK sembra a questo punto spacciata.

Basti pensare che il GP doveva essere, in origine, la seconda tappa del WSBK 2013. Tuttavia si è deciso di spostare tutto a novembre per problemi organizzativi, come i promoters del circuito che non si sentivano ancora pronti per far assistere i piloti dal personale, non adeguatamente addestrato. La cosa più grave, almeno per Dorna, è che l’India è un Paese molto importante per le due ruote, uno dei mercati più importanti al mondo. Dunque gli organizzatori del WSBK faranno di tutto per risolvere la situazione, anche perchè, in caso di cancellazione del Gran Premio, le penali da pagare sarebbero non poche. Certo, magari le cifre sarebbero inferiori rispetto agli effettivi costi di organizzazione, come il trasporto autunnale dei mezzi e tutti i costi di trasferta, eppure sarebbe una grave perdita. Se così fosse, l’ultimo appuntamento con il WSBK 2013 sarebbe il GP di Jerez del 20 ottobre 2013. Noi di Moto10 vi terremo informati su tutti gli sviluppi del caso!

 

1moto3_mugello_16