Valentino Rossi incontra i vertici Audi



Valentino Rossi ha incontrato i manager tedeschi dell’Audi prima della gara di domenica in Germania nel box Ducati al Sachsenring. Erano l’amministratore delegato di Audi, Rupert Stadler, e il capo del marketing del brand Volkswagen, Luca De Meo, per la loro prima volta nel paddock della MotoGP in mattinata. I due hanno fatto un saluto a Valentino Rossi dopo il warm up e poi un incontro a porte chiuse, senza l’amministratore delegato di Ducati, Gabriele Del Torchio, nell’ufficio dentro al camion. Valentino deve avere avuto dai vertici tedeschi le risposte che si aspettava.

Per lui è arrivato un buon 6° posto e si tratta del suo migliore risultato sull’asciutto in questa stagione. Valentino Rossi però non si accontenta e dice che poteva fare anche meglio e superare Bradl alla penultima curva, ma con le bandiere gialle a causa della caduta di Stoner non è stato possibile. Poi ha ammesso di aver parlato con i vertici di Audi e che loro lo hanno contagiato, si è trattato di un incontro positivo, sono molto ottimisti e intenzionati a portare avanti il progetto MotoGP insieme a lui.

Non hanno parlato dei particolari e del futuro ma si incontreranno di nuovo in seguito. Sviluppare auto non è come sviluppare moto ha detto il Dottore, ma non mancano le risorse umane ed economiche per riuscire nell’impresa, ma lui sa cosa ci vuole per rendere competitiva la Ducati e riportarla al vertice. E’ questo che Audi potrebbe avergli offerto: carta bianca per fare nascere la nuova Desmosedici, ristrutturando il reparto corse di Borgo Panigale seguendo i suoi consigli.