Valentino Rossi al World Ducati Week 2012

rossi

Valentino Rossi sta bene in Ducati, a dirlo è proprio lui. Si sta bene, c’è molta passione, ci sono tanti ragazzi italiani che lavorano, ci mettono passione, a Borgo Panigale, vicino casa sua e ha anche ammesso che tra italiani sta meglio. Nel corso del Misano World Circuit di Misano Adriatico, il raduno della Ducati che si tiene ogni due anni. Cosa lo ha fatto innamorare della Ducati? Il fascino che ha la casa italiana in tutto il mondo, l’augurio è quello di riuscire a vincere con loro. Sulla paura di guidare ha detto che in moto la paura c’è sempre, ma ci si è abituati e sui consigli ai giovani ha dichiarato che bisogna cercare di essere il più concentrati possibile in pista, frenare il meno possibile, dare gas il più possibile e andare più forte degli altri e per la curva perfetta si deve entrare piano e uscire forte.

Al raduno hanno preso parte anche gli altri piloti Ducati come Nicky Hayden, Carlos Checa e Troy Bayless. Per quanto riguarda invece l’aspetto tecnico Rossi sarebbe orientato a riprovare il forcellone in alluminio e sul futuro non esclude nemmeno un possibile rinnovo anche per la MotoGP 2013 con Ducati. Certo. Le cose dovrebbero cambiare, la sua moto in questo anno e mezzo non è mai stati competitiva e non ha mai permesso al Dottore di essere in lotta per le posizioni di vertice. Nel caso in cui la moto iniziasse ad essere più adatta a Valentino allora la questione relativa al mercato potrebbe chiudersi ancor prima di iniziare.