Superbike, Yamaha shock: annunciato il ritiro dalle gare dal 2012





La Yamaha Motor Europe ha clamorosamente annunciato il proprio ritiro dal circuito della Superbike a partire dal termine del prossimo campionato Mondiale che terminerà il prossimo ottobre. La notizia è di quelle che fanno sobbalzare dalle sedie i tifosi che dalla stagione 2012 non vedranno più la Yamaha di Melandri e Laverty in pista a dare battaglia alla Ducati di Checa e all’Aprilia di Biaggi.

Il marchio di Iwata ha vinto il titolo mondiale 2 anni or sono con Ben Spies, poi passato alla MotoGP e quest’anno si sta ben comportando con Marco Melandri terzo in classifica che fino a qualche settimana fa lottava per il titolo con Carlos Checa e Max Biaggi. L’altro pilota Yamaha invece, Eugene Laverty milita attualmente al quarto posto. Una decisione quindi incredibile quella della Yamaha che ha lasciato letteralmente a bocca aperta tutti gli sportivi in generale ed appassionati della Superbike. Tale decisione ha precisato la Yamaha, è stata presa in seguito alla revisione dei programmi marketing e sportivi europei e che dal prossimo anno si affiderà soltanto a team che vorranno acquistare i kit Yamaha.

Anche la scelta di annunciare un ritiro con così largo anticipo sottolinea la correttezza della Yamaha che dà così l’opportunità a tutti i suoi piloti attualmente sotto contratto di poter cercare nuovi lidi più fruttuosi dove poter competere dalla prossima stagione. Melandri e Laverty erano sicuri di proseguire anche nel 2012 con la Yamaha, ma così non sarà ed al momento non si conoscono le mosse future dei due piloti, oggi compagni di squadra, domani molto probabilmente rivali anche ai box.