Superbike: Sykes domina a Magny Cours

Tom_Sykes,_Silverstone_2012

Sempre più leader del mondiale Superbike Tom Sykes che domina il Gp di Magny Cours vincendo entrambe le gare, ed ora è davvero ad un passo da quel titolo iridato sfuggitogli lo scorso anno per solo mezzo punto.

“È bellissimo lasciare la Francia con due vittorie – ha detto Sykes. Ho passato la mia vita a cercare la perfezione, ed i piccoli cambi di assetto di oggi mi hanno consegnato una moto facile da guidare. Alla fine di Gara 2, con la pioggia, non era facile restare calmi nonostante il vantaggio. Il posteriore scivolava molto ma sono riuscito a portare a casa il risultato senza troppa pressione”.

Nulla ha potuto nemmeno Laverty, che si presentava in Francia da favorito dopo tre vittorie nelle ultime quattro gare. “Tom oggi era di un altro pianeta – ha ammesso candidamente il pilota di Toomebridge – Ho tentato di seguirlo nei primi giri ma in uscita dalle curve lente guadagnava troppo terreno.

Quindi  per Laverty e per Guintoli l’altro pilota dell’Aprilia in corsa per il mondiale le speranze sono davvero ridotte al lumicino, infatti con la doppietta di Magny Cours (condita da pole e giro veloce) Sykes sale a quota 9 vittorie stagionali e 411 punti in classifica, il che significa 37 punti di vantaggio su Laverty e 38 su Guintoli quando da correre c’è ancora solo il round di Jerez de La Frontera, che nel weekend del 18-20 Ottobre chiuderà la stagione del Campionato Mondiale SBK 2013.

Quarto posto in Francia per Davide Giugliano (Althea Racing) davanti a Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) e Vincent Philippe (Fixi Crescent Suzuki), con Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) che risale fino al settimo posto dopo un ‘dritto’ nelle prime battute che gli ha fatto perdere moltissimo tempo. Il ravennate, ora a -72 punti dalla vetta, saluta così ogni residua possibilità matematica di aggiudicarsi il titolo.

L’ultima gara non dovrebbe riservare sorprese, anche se in questo sport l’incertezza regna fino alla fine.

Tom_Sykes,_Silverstone_2012