Superbike 2012: tutti i giovani del prossimo mondiale



Durante la presentazione del mondiale Superbike 2012, Paolo Flammini, CEO Infront Motor Sport, aveva dichiarato che uno degli obiettivi del prossimo campionato del mondo Superbike sarebbe stato quello di dare ampio spazio ai giovani piloti, affinchè potessero mettersi in mostra ed avere quindi modo di farsi notare al grande pubblico.

Tali dichiarazioni furono prese con le pinze, visto che nel mondo delle corse difficilmente si punta sui giovani, ai quali vengono preferiti quasi sempre piloti di maggior esperienza. Quest’anno però in Superbike pare essere cambiata la rotta a giudicare dai tanti giovani in gara.

Partiamo da colui che ha debuttato in Superbike lo scorso anno nell’ultima gara di Portimao e che da quest’anno sarà il secondo pilota del team Althea al fianco di Carlos Checa, campione del mondo in carica. Stiamo parlando ovviamente di Davide Giugliano. Altro giovane sulla rampa di lancio in vista del prossimo mondiale è Niccolò Canepa, che quest’anno gareggerà con il team Ducati Roma.

Leandro Mercado invece, pilota argentino, correrà con il team Kawasaki Pedercini, la stessa squadra con la quale aveva già corso in Superstock 1000. Anche Lorenzo Zanetti, ex pilota di Superstock 1000 fino all’anno scorso, quest’anno è stato promosso in Superbike con il team Pata Aprilia.

Oltre a queste nuove leve, ci saranno le conferme di piloti già affermati, ma sempre giovanissimi come Maxime Berger di 22 anni e Ayrton Badovini di 25 anni. Pensate che a fronte di tutti i nuovi inserimenti, l’età media del mondiale Superbike 2012 sarà di 27 anni, addirittura 2 anni meno rispetto all’età media dello scorso mondiale.