Superbike 2012, Superpole Phillip Island: annullata la sessione, pole per Sykes



Il primo week end della Superbike ha regalato emozioni si, ma purtroppo negative per tutti gli appassionati e non. La morte del 17enne pilota Oscar McIntyre avvenuta nella mattinata di prove riservate alla Australian Supersport e Superstock 600, ha fatto si che fosse improponibile la disputa della Superpole successivamente.

Dopo un’uscita di pista alla curva due Oscar McIntyre è stato investito da due motociclette che arrivavano di gran carriera. L’impatto è stato inevitabile. I due piloti coinvolti sono stati ricoverati per accertamenti, anche loro in stato di shock. Così facendo la griglia di partenza della Superbike si è attenuta ai tempi delle qualifiche.

La prima Superpole di stagione è stata aggiudicata a Tom Sykes, che quest’anno è davvero agguerrito. Il team Kawasaki sta facendo un ottimo lavoro ed i risultati si notano in pista. Alle spalle dell’inglese si è piazzato Max Biaggi con la sua Aprilia. Terzo posto per Carlos Checa sulla Ducati Althea e a sorpresa quarto piazzamento per Jacub Smrz che conquista la prima fila.

Ottimo il sesto piazzamento di Leon Camier a bordo della sua Suzuki, che sicuramente nel corso delle due gare di oggi darà filo da torcere. Da segnalare anche la settima  posizione di Niccolò Canepa del team Red Devils Roma. Male le BMW di Melandri e Haslam. Per l’italiano sarà dura rimontare dalla tredicesima posizione.

E’ andata meglio a Leon che partirà davanti al compagno di squadra, in dodicesima posizione. Infine segnaliamo anche il decimo posto conquistato dalla BMW Italia di Michel Fabrizio, mentre per un altro pilota molto atteso, Jonathan Rea, la giornata non è stata proficua visto che partirà dalla ottava posizione in griglia.