Superbike 2012: Melandri tira le somme dei test di Phillip Island





Sono terminati i 3 giorni di test sul tracciato di Phillip Island, dove i piloti che il prossimo 26 febbraio saranno impegnati nel campionato del mondo 2012 Superbike, sono scesi in pista nelle scorse ore per la sessione di test generale che anticipava tale data. E’ sceso in pista tra i tanti piloti impegnati anche Marco Melandri.

Il pilota italiano ha incontrato più problemi di quelli previsti, visto soprattutto il riscontro dei tempi ottenuti in pista. Il vice campione del mondo è rimato tuttavia in scia del campione in carica Carlos Checa, che ha fatto il vuoto dietro di sè. Checa ha infatti dominato 2 giornate su 3 a disposizione, eccezion fatta per la prima giornata di test.

Il team di Melandri, il team BMW Motorrad, ha incontrato problemi non solo per quanto riguarda la moto del ravennate, ma anche per quella di Leon Haslam. Si è trattato comunque di un test significativo che ha indicato la giusta direzione da seguire a Melandri e a tutto il team BMW, come ha sostenuto lo stesso pilota.

La prima giornata è andata bene, siamo riusciti a trovare una buona base di partenza: purtroppo abbiamo faticato più del previsto a fare passi avanti. Restano problemi con l’anteriore della moto: abbiamo provato ad apportare delle modifiche, ma più faceva caldo, più la situazione peggiorava.”

L’ultima sessione di test in programma a Phillip Island prima della gara del 26 febbraio è fissata per il 20 ed il 21 febbraio. Vedremo se la BMW risolverà i piccoli problemi riscontrati in questi giorni, in modo da avvicinarsi ulteriormente a team Ducati Althea e ridurre il gap.