Superbike 2012: Leon Haslam al lavoro per Imola





Leon Haslam non sta attraversando il miglior momento della sua carriera. Il pilota della BMW aveva iniziato la stagione con le migliori aspettative dal campionato del mondo Superbike 2012. Aspettative che almeno nella prima gara sono state disilluse. Leon ha combattuto e stretto i denti, anche se i risultati non l’hanno premiato.

Il pilota inglese ha infatti gareggiato in quel di Phillip Island con diversi acciacchi, dopo che nei test precedenti la settimana di gara, aveva riscontrato un infortunio in seguito ad una brutta caduta. In particolare la frattura della tibia alla gamba destra ha compromesso non poco la gara del britannico.

Dopo qualche giorno di riposo e a distanza di un paio di settimane dalla prossima gara di Imola, Leon sta ora ricaricando le batterie. La gara di Imola sarà infatti solo la prima di una serie di gare in calendario che non concederanno tregua ai piloti impegnati quest’anno nel mondiale Superbike.

Per quanto riguarda la moto, Haslam ha dichiarato che c’è ancora molto da fare. Il lavoro sulla BMW non è affatto terminato, anzi. Dopo il secondo posto di Marco Melandri ottenuto in gara1, il gap con la seconda moto – quella di Leon – è stato ancora più evidente. Due settimane di lavoro, è questo ciò che aspetta Leon.

Come lo stesso pilota ha concluso: “Mi sto allenando assieme al mio preparatore Kirk Gibbons. Sto facendo molta fisioterapia ed anche un po’ di crioterapia. Mi diletto inoltre col golf, uno sport che amo. Per Imola dovrei essere in grado di camminare senza stampelle”.