Superbike 2012: Chaz Davies in pista ad Imola





L’esordio non è stato incoraggiante, nè tanto meno si può parlare di prestazione negativa. Quello di Chaz Davies qualche settimana fa a Phillip Island è stato un esordio amaro. Il campione uscente della Supersport era uno dei piloti più attesi in assoluto sul tracciato australiano, peccato che la sua prestazione sia stata influenzata negativamente da alcuni problemi fisici.

Chaz infatti ha rimediato una brutta caduta nel secondo turno di prove libere nel week end di Phillip Island. L’infortunio riscontrato parlava di una frattura del polso sinistro di radio e ulna. Inutile dire che il pilota del team ParkinGO MTC Racing non ha avuto scelta se non quella di andare sotto i ferri.

Una gara che di fatto non c’è stata per Davies, anche se l’esordio è avvenuto comunque in un modo o nell’altro. Grazie al mese di sosta della Superbike, il pilota però potrà tornare rinvigorito e meno acciaccato per la seconda tappa in calendario, quella di Imola il prossimo 8 aprile.

A confermare il suo probabile recupero per la tappa italiana ci ha pensato lo stesso Chaz, parlando direttamente dal sito ufficiale della Superbike. Dichiarazioni a tutto tondo quelle di Davies, che hanno spaziato dal suo rientro il sella passando per la voglia di dimostrare a tutti il suo valore.

Sto abbastanza bene e penso che abbiamo fatto un passo in avanti importante nelle scorse due settimaneIl polso mi fa male ed è gonfio, ma dovremmo essere nei tempi giusti per un buon recupero. Certamente non sarò al massimo della forma fisica, probabilmente mi presenterò all’ 80% o 90% della condizione.”

Il ragazzo ha fame di successi ed in questo momento la sua priorità è tornare in pista. D’altronde non va dimenticato che Chaz è passato alla Superbike quest’anno, dopo aver vinto il campionato del mondo Supersport. Normale quindi che un campione del mondo in carica miri al vertice.