Superbike 2012: Carlos Checa soddisfatto del debutto australiano



Lo scorso week end la Superbike è tornata ad incollare davanti la tv milioni di spettatori. Gli italiani appassionati di motori e di corse, non hanno potuto resistere alla diretta, seppur notturna, della gara di Phillip Island. Il GP d’Australia segnava il debutto dell’edizione 2012 del campionato del mondo di Superbike.

Inutile dire che c’era grande attesa, soprattutto di rivedere in sella il cannibale della scorsa stagione: Carlos Checa. Lo spagnolo però è incappato in un week end di luci ed ombre. Il primo passo falso è accaduto in Gara1, quando Carlos è andato lungo ed è caduto, dovendo rinunciare a rientrare in gara e spalancando le porte della vittoria  a Max Biaggi.

In Gara2 invece, è stato il Corsaro a sbagliare e ritrovarsi ultimo in classifica. Nonostante ciò però, Biaggi ha compiuto un’impresa straordinaria rimontando fino alla seconda posizione proprio alle spalle di Checa che andava a tagliare il traguardo con soli 5 secondi di margine sul pilota italiano.

Due gare con due diversi risultati ma con una costante: la forza spaventosa di Max Biaggi. Una cattiveria agonistica che forse neanche Checa si sarebbe atteso dal pilota romano, che fino a qualche settimana fa era senza una squadra che lo supportasse. Tuttavia il campione del mondo in carica si è detto soddisfatto per quanto fatto vedere nel week end australiano.

 La squadra ha fatto un grande lavoro per risistemare la moto, tanto che avevo lo stesso feeling della prima manche. Abbiamo reagito bene, questa vittoria dimostra che posso contare su una grandissima squadra. Vedremo di ripeterci a Imola.Queste le parole del pilota Ducati.