Superbike 2011: le mani di Checa sul titolo del mondo



La situazione in Superbike dopo il week end di Silverstone appena passato avrebbe dovuto chiarire la questione titolo rispondendo alla domanda: il mondiale sarà riaperto o Checa chiuderà definitivamente i giochi? La domanda non ha tardato ad aver risposta, con lo spagnolo che già in gara-1 aveva messo le cose in chiaro, lanciando un messaggio chiaro ai diretti rivali: Biaggi e Melandri. Checa ha dominato in entrambe le gare, portando a casa 50 punti che valgono oro per la classifica, visto che Carlos prima di gara-1 aveva un vantaggio di 30 punti da Biaggi mentre al termine di gara-2 il vantaggio del pilota Ducati era salito a 62 punti. Per non parlare del gap da Marco Melandri che ammonta ora a 71 punti. Divari immani che delineano la situazione attuale in Superbike.

Checa nelle ultime uscite era apparso affaticato così come la sua moto che faticava non poco a tenere il passo dell’Aprilia e della Yamaha dei due italiani, ma ieri la Ducati ha fatto il suo dovere portando lo spagnolo sulla vetta del mondo. Il leader di classifica ora potrà amministrare il vantaggio con parsimonia nelle ultime 4 gare che restano da qui alla fine del campionato. La sosta che arriva porterà Biaggi e Melandri a ritemprarsi a livello psicologico e fisico, ritornando in pista il prossimo 4 settembre, quando l’estate sarà terminata e la parola fine a questa intensa e bellissima stagione della Superbike 2011 sarà più nitida, con Checa che avrà a sua disposizione 4 gare per poter alzare il titolo del mondo prima ancora dell’ultimo appuntamento in programma.