SBK – MotoGP: la diatriba finisce in tribunale

sbk_motogp_01

Dal prossimo 2012 la MotoGP diventerà Moto1, adeguandosi a quella che oggi già conosciamo come Moto2. La Dorna ha scelto questa dicitura per la classe regina del motociclismo, ma ha sotto valutato un problema sorto nelle scorse ore e che sta facendo discutere il mondo delle due ruote.

Neanche a dirlo la diatriba che ne è scaturita è una vecchia rivalità con la Superbike.

La Infront infatti, la società che gestisce il Mondiale SBK, non ha digerito il ritorno alla cilindrata 1000 cc da parte della MotoGP, così come non è andata giù la decisione di aprire le porte ad altre squadre che potranno avvalersi di nuove regole per partecipare al Motomondiale.

Inutile dire che si preannuncia una lunga battaglia legale nelle sedi giuridiche, che la stessa Infront è più che mai decisa a portare avanti, avendo il sospetto che ci siano troppe analogie tra i due campionati, quasi a voler sopraffare la Superbike.

Fatto sta che la rottura tra le due società è ora insanabile e appare quanto mai lontana una riconciliazione.