MotoGP 2012: Stoner assicura che a fine stagione si ritirerà





La notizia è già nota da parecchi mesi, ma Casey Stoner negli ultimi tempi è tornato a parlare della sua scelta di ritirarsi dal MotoGP. Motivo? E’ stato spesso accostato, per la prossima stagione,  alla V8 Supercars, il campionato australiano di gran turismo disciplinato dalla FIA. Peraltro Stoner correrà una delle ultime tappe del MotoGP 2012 proprio in Australia, davanti ai suoi tifosi, ma quello sarà veramente l’ultima volta che lo si vedrà alle prese con il mondo dei motori (qualunque essi siano).

Il pilota australiano della Honda, attualmente al terzo posto della classifica di Motomondiale 2012, nel momento in cui gli si chiedeva del V8, ha subito risposto :” No, voglio stare a casa con la mia bambina, vederla crescere. Voglio godermi ogni momento senza pensare a test e gare”. Dunque sembra che per Stoner non ci siano margini di ripensamento sul suo futuro, ma d’altronde già a maggio il due volte campione della classe regina (nel 2007 e nel 2011) era stato abbastanza chiaro quando annunciò di volersi ritirare dal MotoGP a fine stagione.

E pensare che Casey Stoner pensava al ritiro già nel 2010, quando cominciò ad accusare il peso di uno sport, quello del motociclismo, che andava assumendo ritmi sempre più pesanti. In un’intervista rilasciata a Motociclismo.es Casey Stoner ha spiegato meglio i motivi che l’hanno spinto ad abbandonare a soli 26 anni la sua pi grande passione, quella coltivata per ben 24 anni della sua vita. “Ritirarmi era qualcosa che avevo in mente da tempo e che col passare del tempo e con la piega che stanno prendendo le cose si è fatto poi un qualcosa di concreto” ha affermato il leader di Honda, scocciato dal fatto, ad esempio, che per i piloti di nessuna categoria sia possibile avere una motorhome. Oppure che sia stato introdotto un  nuovo pneumatico a stagione già iniziata. Tutti episodi che, secondo Stoner, in altri tempi non succedevano, mentre oggi, per certi aspetti, il MotoGP sta vendendo l’anima al diavolo. E se lo dice Stoner..