MotoGP 2011: Valentino Rossi dopo le libere del GP di Aragon



Incredibile quanto accaduto nelle prove libere di ieri durante la seconda sessione in vista del GP di Aragon. La seconda sessione di prove pomeridiane infatti non si è potuta svolgere a causa di un guasto elettrico che ha negato l’elettricità alle scuderie ai box. Un guasto che dapprima si credeva risolto, con un leggero spostamento dell’orario pomeridiano, poi a seguito di nuovi problemi si è deciso di annullare le libere del dopo pranzo. I piloti dunque hanno potuto girare solo al mattino, con la conseguenza che la messa a punto dovrà essere pronta e perfezionata tra le ultime libere mattutine e le qualifiche. Uno dei piloti che avrebbe avuto sicuramente necessità di provare ancora nel pomeriggio è Valentino Rossi.

Il Dottore infatti ha guidato nelle prime libere del venerdì la nuova evoluzione della GP 11.1, la GP 11.2, che però non è andata oltre l’ottavo tempo. Problemi di assetto e di elettronica che sarebbero potuti migliorare nel pomeriggio, se tuttavia le libere si fossero disputate. Come lo stesso Vale ha sostenuto dopo la notizia che non si sarebbe più scesi in pista: “Ognuno è stato in qualche modo svantaggiato nel perdere tempo questo pomeriggio, ma noi di più, perché dobbiamo capire meglio le diverse impostazioni della moto. Sicuramente un solo turno di prove è peggio di due brevi, soprattutto per lavorare sulla moto.” Tutto dipenderà quindi dagli ultimi giri in pista di questa mattina, prima della sessione di qualifiche, che deciderà in via definitiva la griglia di partenza del GP del Motorland di domani.