MotoGP 2011: Simoncelli su Motegi





Marco Simoncelli torna a parlare in vista del week end nipponico, dove la MotoGP farà tappa in quel di Motegi. Il romagnolo non nasconde le difficoltà che il GP giapponese ha portato all’interno del paddock della MotoGP, con tanti piloti inizialmente contrari a partecipare e successivamente convinti dalle proprie scuderie a gareggiare. Altri invece si sono lasciati convincere da cause di forza maggiore, come per esempio Stoner e Lorenzo, che hanno tutto da giocarsi ancora con il titolo del mondo più vicino all’australiano che allo spagnolo, campione in carica, almeno fino a Phillip Island. Il Sic ha un ricordo non molto positivo di Motegi, anche se come ammette egli stesso, l’anno scorso non è andata male vista la lotta al quinto posto tra lui e Colin Edwards.

Tuttavia l’italiano ammette che Motegi non è tra le sue piste preferite, a causa delle staccate che il circuito presenta e che non si adattano allo stile di guida del pilota Gresini:“ Motegi non è tra le mie piste preferite, ha staccate violente e ripartenze decise che per me non sono il massimo ma cercherò di adattare la mia guida a questo tracciato. D’altronde l’anno scorso non sono andato male lottando per il quinto posto con Colin Edward se nella 250 ho vinto nel 2008 ed ho fatto la pole position nel 2008 e 2009. I presupposti per far bene ci sono tutti.” Dopo l’ultimo week end passato alla guida di un auto da rally, sarà senza dubbio strano per Sic tornare a gareggiare sulle 2 ruote dall’altro capo del mondo.