MotoGP 2011: Simoncelli amareggiato dopo il GP di Silverstone





E’ un Marco Simoncelli molto deluso quello che si presenta ai microfoni nel dopo gara del GP di Silverstone. Il pilota romagnolo è caduto a circa metà della corsa, mentre era lanciatissimo per la lotta con Dovizioso al secondo posto. Forse perchè il pilota ha aperto troppo il gas o forse perchè il momento per Simoncelli è davvero nero come la notte più buia, fatto sta che la caduta che lo ha estromesso dalla gara lo ha segnato psicologicamente in maniera dura.

Affranto ed amareggiato dalle ultime uscite che lo hanno visto protagonista sempre in negativo, a cominciare da quel famoso GP di Le Mans dove tutti ricorderanno l’incidente con Pedrosa, fino ad arrivare all’ultima gara in Catalunya, dove Sic fece la pole con un tempo stratosferico ed in gara arrancò attorno alla sesta posizione, dietro Rossi.

Lo stesso Sic ha dichiarato che nel punto in cui è caduto, aveva già avuto un’avvisaglia durante la gara, con la moto che aveva tentato di scivolargli via. Proprio per questo l’italiano ha quindi deciso di non rischiare e di frenare deciso in quel punto, ma le cose non sono andate come programmato. La caduta non ha portato danni fisici al Sic, fortunatamente, ma lo stress  psicologico a cui il pilota è sottoposto in questo momento è durissimo.

Ora non resta che rimboccarsi le maniche, ancora una volta, e sperare che almeno ad Assen, tra 2 settimane, il buio si diradi, anche perchè come dice una nota canzone di Tricarico: “la notte è solo una bugia, il sole c’è anche la sera”.