MotoGP 2011: Rossi ad Aragon con il fantasma di Stoner





Valentino Rossi ha anticipato i tempi ed ha rilasciato alcune dichiarazioni sul prossimo GP in programma, quello di Argon, dove a detta del Dottore, sarà difficile ripetere la vittoria di Stoner del 2010: “Non credo sia possibile ripetere la vittoria di Stoner. Ad Aragon la sua stagione prese una svolta. Molta gente mi dice questa moto ha vinto tre delle ultime sei gare, ma per me ha vinto tre delle ultime 18 gare dello scorso anno. Da quel momento Stoner ha modificato il set up ed ha iniziato a guidare come un diavolo e ha fatto grandi risultati con nulla da perdere e ha fatto tutto o niente. Questa non è una critica a Casey perchè in questo momento non sono in grado di fare come lui. Ad Aragon speriamo di poter stare più vicino. Lo scorso anno Nicky era molto veloce, ma sarà difficile.”

 Impegnatissimo nei test al Mugello con la GP 12 per il prossimo anno, Valentino ha tenuto a sottolineare come la situazione in casa Ducati sia ben diversa dallo scorso anno e come anche il canguro attualmente alla Honda abbia dovuto modificare l’assetto di una moto che vince poco. Innegabile che la Ducati sia un cantiere a cielo aperto, dove i lavori sono iniziati quest’anno per poter raccogliere i frutti l’anno venturo. E’ pur vero tuttavia che i tifosi ricordano chiaramente che quando in Ducati c’era Stoner, la rossa di Borgo Panigale ogni tanto qualche gara la vinceva. Rossi evidentemente punzecchiato su questo tema ha tenuto a sottolineare come anche Stoner non raccogliesse grandi vittorie in Ducati.