MotoGP 2011, Motegi: Rossi pensa già al 2012



I risultati della pista parlano di una stagione non certo esaltante per il duo Valentino Rossi – Ducati che, solo in rare occasione è riuscito a tenere il passo dei primi della classe. Non erano certo queste le aspettative di inizio stagione, ma a questo punto, con poche gare ancora da correre nel box italiano la testa sembra già proiettata all’anno prossimo. I tifosi sperano sempre in un colpo da campione di Rossi e in una vittoria che manca da troppo tempo, ma la realtà parla di una moto non in grado di competere con la concorrenza e dalla quale ci si può aspettare poco.
Ad ogni modo Valentino non è uno che si tira indietro e rievoca la gara di Motegi dell’anno scorso nella speranza di poter ripetere una prestazione simile anche in questo 2011 avaro di successi per il nove volte campione del mondo. L’obiettivo è di far bene, ma terminata la gara si riprenderà a pensare alla moto dell’anno prossimo cercando di dimenticare, al più presto possibile questa sfortunata stagione.
“L’anno scorso a Motegi ho fatto una bella gara, nonostante il dolore alla spalla. Un bel duello con Lorenzo e alla fine il podio. La Ducati l’anno scorso ha vinto e comunque è andata molto bene anche in passato quindi vedremo se riusciremo a fare qualcosa di più delle ultime gare. È vero che stiamo facendo una gran fatica ma partiamo comunque per ogni Gran Premio con l’obiettivo di far meglio, quindi ci proveremo anche domenica prossima, lavorando in pista su quello che abbiamo al momento a disposizione mentre in parallelo si pensa al futuro”.