MotoGP 2011: Lorenzo su Rossi e Stoner





Jorge Lorenzo torna a parlare a pochi giorni dalla gara di Motegi. Questo fine settimana infatti, la MotoGP arriverà in Giappone, dopo tante polemiche messe finalmente a tacere dalla pista. Lo spagnolo si è lasciato andare a qualche dichiarazione che come al solito è stata subito presa in consegna dai giornalisti. Jorge ha parlato del lavoro che Stoner e la Honda hanno fatto quest’anno, definito bellissimo dal pilota Yamaha. Alla domanda cosa sia invece mancato alla Yamaha, Lorenzo ha imputato la colpa della situazione attuale di classifica alla caduta di Silverstone, poichè oggi con 20 punti in più sarebbe più facile parlare. Uno sguardo al prossimo anno non è sfuggito al campione del mondo in carica, che ipotizzato un livello di competizione ancora più alto con la 1000 cc.

Non poteva ovviamente mancare un giudizio sul primo anno di Valentino Rossi alla Ducati. Lorenzo in questo caso si è detto deluso dall’annata del pilota italiano: “Devo essere sincero, non mi aspettavo che Valentino avrebbe avuto tutti questi problemi con la Ducati. Sapevo che era una moto difficile, e che solo Stoner sa spingerla al limite. Ma era comunque davvero dura pensare che sarebbe finito così in difficoltà.” Effettivamente le parole dello spagnolo trovano riscontri nelle facce sbigottite di tanti tifosi ogni domenica, visti i risultati in pista della Ducati e di Rossi. Il prossimo anno potrebbe rappresentare l’anno della rinascita per la Ducati e per Valentino, ma molto probabilmente il 2012 sarà anche l’anno in cui Lorenzo cercherà di riconquistare il titolo del mondo, oggi nelle mani di Stoner.