MotoGP 2011, GP Assen: Rossi soddisfatto ed incredulo per il quarto posto



E’ apparso incredulo Valentino Rossi dopo il quarto posto conquistato nel GP di Assen, come lo stesso pilota ha dichiarato nel dopo gara: “Non ci aspettavamo di essere così competitivi sull’asciutto. Siamo contenti anche se purtroppo la moto è nuova e non sappiamo ancora come si comporta. Siamo contenti del quarto posto, non è male però ci manca ancora un pochino per la vittoria. Tutti stiamo dando il massimo per uscire da questa situazione ed è un bel risultato. Al posteriore ci siamo ma ci manca ancora un po’ davanti. Bisogna lavorare ma per il Mugello sono fiducioso, teoricamente dovrebbe andar bene. Bisogna lavorare bene sin dalle prove, speriamo sia una buona base di partenza. Da venerdì abbiamo modificato il setting al posteriore, riuscivo a guidare e a mandare le gomme in temperatura. Sembravo un pilota!

E dire che nei giorni precedenti il GP di Assen, lo stesso Rossi aveva rilasciato dichiarazioni che facevano ben sperare sulle prestazioni della nuova Ducati Desmosedici GP 11.1, vista in pista ad Assen. La nuova moto rappresenta una via di mezzo tra la moto di quest’anno, la GP 11 e la moto del 2012, la GP 12. Non ci si aspettatava di essere competitivi, ma è pur vero che nonostante la nuova moto, le Ducati hanno comunque rimediato più di mezzo minuto da Spies che ha vinto sulla sua Yamaha. Non più quindi Honda, ma Yamaha, la nuova bestia nera della Ducati? Il distacco della scuderia di Borgo Panigale dalle due nipponiche è ancora abissale ed il lavoro da fare è ancora molto. Assen dovrà quindi rappresentare un punto di inizio per la nuova GP 11.1 non un punto di arrivo, poichè ancora nulla è stato fatto.