MotoGP 2011: Ben Spies sulla gara del Mugello





Ben Spies è tornato a parlare della gara del Mugello, che lo ha visto come uno dei protagonisti in gara, pronti a darsi battaglia per insidiare le prime posizioni. Il duello con Simoncelli a 16 giri dal termine ha infiammato i tifosi, che hanno potuto assistere ad una gara entusiasmante, come lo stesso Ben ha ammesso: “E’ stata una bella gara, io e Simoncelli ci siamo dati battaglia. Ho fatto un paio di errori all’inizio che mi hanno penalizzato. Guardando i tempi sul giro credo che avremmo potuto lottare per il podio. Ho fatto un paio di errori cruciali e davanti sono scappati. Abbiamo fatto un buon lavoro fino ad arrivare a Simoncelli. Una volta che ho visto che quelli davanti erano imprendibili ho lasciato passare Marco per vedere dove ero più forte di lui. L’ho lasciato davanti fino all’ultimo giro, all’ultima curva ho visto la porta spalancata così siamo riusciti a passare e ad ottenere il quarto posto. E’ bello per la Yamaha aver ottenuto una vittoria e un quarto posto, ma mi sarebbe piaciuto essere stato sul podio. Con Simoncelli mi sono divertito, quindi sono contento!

Ottimo risultato per Spies dopo il grande weekend di Assen, dove il texano trionfò a fine gara con una vittoria insperata. Buone notizie anche per la Yamaha, visto che ora i risultati di Spies cominciano a trovare continuità ed in vista del mondiale costruttori possono rivelarsi punti fondamentali a fine campionato per la classifica. Al texano non resta che continuare su questa strada e cercare di dare il massimo da qui alla fine di questa MotoGP 2011.