MotoGP 2011: Al Mugello ancora problemi evidenti in casa Ducati

burgess-news-ducati-sbk-planet

Valentino Rossi era stato chiaro nei giorni scorsi: al Mugello la Ducati avrebbe tentato di salvare il salvabile e così è stato. Parole profetiche quelle del Vale nazionale, che hanno trovato riscontro nella gara di ieri, con Rossi che in griglia è partito dodicesimo e ha chiuso sesto grazie ad una mini rimonta che ha contenuto i danni dell’ennesima giornata storta in casa Ducati.

I problemi nel GP di Italia sono stati davvero tanti, come lo stesso Rossi ha ammesso a fine gara: “In partenza ho avuto un po’ di problemi con la frizione, problemi che ho avuto anche in gara. Anche senza quelli comunque il distacco da quelli davanti rimane troppo grande. Siamo andati meglio rispetto ad Assen ma prendere otto decimi a giro è sempre una vita. E’ dura, speravamo di andare un po’ meglio ma l’asfalto nuovo aiutava tanto e anche gli altri sono arrivati, Abbiamo problemi in ingresso di curva e il distacco rimane grande.

Il rammarico resta per l’ennesima gara in cui la Ducati avrebbe dovuto rinascere ed invece ha confermato tutti i problemi riscontrati quest’anno, sia nella versione GP 11 che nell’ultima GP 11.1 la musica non cambia.  Delusione anche perchè il Muegllo è considerato il GP di casa della Ducati e molti tifosi accorsi in massa speravano di assistere ad una domenica diversa dalle altre, magari con un podio per il pesarese ed un buon piazzamento per Hayden. Il lavoro in casa Ducati è ancora lungo, poichè enorme è il divario dalle Honda e dalle Yamaha e l’impressione è che per questa stagione non ci saranno molte occasioni di vedere la rossa sul podio.