MotoGP 2011: a Silverstone la Suzuki corre in casa





Quella di domenica prossima non sarà una gara come tutte le altre presenti nel calendario della MotoGP. Non solo perchè il tracciato di Silverstone è un circuito nuovo sul quale si corre per la seconda volta dopo oltre 20 anni, dopo il battesimo dell’anno scorso in MotoGP, ma anche perchè sarà il GP di casa per il team Suzuki.

No, non siamo impazziti. Il team Rizla Suzuki infatti ha la propria sede nel sud dell’Inghilterra, quindi solo questo basterebbe a spiegare il perchè Silverstone rappresenti il GP di casa per la scuderia anglo-nipponica, ma le sorprese non finiscono qui. La scuderia infatti vanta tra i suoi membri moltissimi inglesi, la maggior parte degli uomini che lavorano ogni giorno nei box infatti, è inglese. Una gara quindi sentitissima quella che la Suzuki sta preparando in queste ultime ore, lavorando moltissimo sulla messa a punto della moto, questo per permettere all’unico pilota, Alvaro Bautista, di fare bella figura davanti al popolo britannico e di non arrancare in fondo tra gli ultimi come avvenuto a Montmelò.

Lo stesso Bautista ha dichiarato che tutti gli uomini sono a lavoro per terminare in queste ore gli ultimi accorgimenti. Il pilota ha voluto sottolineare come tutti stiano dando il massimo per questa gara che è un vero e proprio GP di casa per la Rizla Suzuki e che viene da un GP, quello di Barcellona, dove i risultati non sono arrivati, anzi, è stata una domenica da dimenticare per Bautista e per l’intero team che a Silverstone cerca il riscatto davanti al proprio pubblico.