Moto1: nuove regole in qualifica e warm up



Quante novità in vista per la prossima stagione di Moto1, o come si usava chiamarla fino allo scorso anno MotoGP. La FIM e la Dorna infatti, hanno annunciato diverse novità per quanto riguarda le qualificazioni del sabato per la prossima stagione 2012. Non bastavano infatti le novità introdotte nelle scorse settimane volute da Carmelo Ezpeleta ed approvate dal Consiglio, ma ora anche novità in qualifica.

Tutte queste innovazioni sono state rese necessarie per adeguare le neonate CRT alle più blasonate ed esperte scuderie veterane del Motomondiale. Si comincerà quindi a fare sul serio già nelle qulifiche, che tuttavia non saranno definitive, visto che tutto potrà cambiare nel warm up.

Infatti i piloti che non si qualificheranno il sabato, ma che durante il warm up otterranno un tempo migliore o uguale del 107% del tempo del pilota più veloce nel warm up potranno comunque qualificarsi alla gara domenicale. Basti pensare che le moto che si avvarranno della regola CRT saranno addirittura 9 contro le 12 moto ufficiali delle altre scuderie.

Questo è un dato di fatto e per certi versi fa capire perché tutte queste modifiche al regolamento, visto che il prossimo mondiale 2012 rischia davvero di divetare un doppio mondiale parallelo, con un campionato destinato alle scuderie blasonate che si giocheranno il titolo del mondo e dall’altra parte le CRT.

La speranza è che il distacco tra le categorie possa ridursi visto che al momento è di circa 2,5 secondi con i tempi che sembrano davvero impietosi e che al momento non lasciano spazi di miglioramento con il mondiale distante appena 2 mesi.