Moto1 2012: Stoner elogia Lorenzo e la Yamaha





Casey Stoner è tornato a parlare dopo qualche settimana di silenzio dovuto ai doveri di papà in attesa, piuttosto che altro. L’australiano non ha però fatto mancare la sua presenza agli avversari che nei giorni scorsi lo hanno accreditato come l’uomo da battere, non solo perchè campione del mondo in carica al momento.

Casey ha quindi voluto distogliere l’attenzione su di sè, spostando l’ago della bilancia sull’ex campione del mondo 2010, vale a dire Jorge Lorenzo. Stoner ha infatti indicato lo spagnolo come il diretto rivale al titolo del mondo, non solo. L’australiano ha sottolineato coma la Yamaha sia quasi al livello della sua Honda.

“Penso che non c’è troppa differenza tra le moto al momento. La Yamaha è veramente forte e competitiva e considerando che Jorge era stato molto tempo senza salire in sella, sta facendo un ottimo lavoro. Considerando che la Yamaha aveva vinto i precedenti tre campionati e che la Honda non aveva fatto un grande passo tra il 2010 e il 2011, non credo ci sia mai stato un grande divario.”

Tutto ciò grazie al livellamento avuto dal passaggio alle 1000 cc. Secondo Stoner infatti, il gap che c’era quando le moto erano 800 cc si è di fatto annullato grazie all’evoluzione della cilindrata. Quasi come se fosse un anno zero da cui ripartire tutti con le stesse chances di vittoria. Se sia davvero così?

Sicuramente le parole di Stoner sono giuste, soprattutto quando ammette che negli ultimi anni il dominio è stato della Yamaha, ma non bisogna sottovalutare le aspettative Honda che resta campione del mondo costruttori con le moto da 800 cc e vuole restarlo anche  con le nuove moto da 1000 cc.