Moto1 2012: Guareschi e la cura per la Ducati





Cosa bolle in pentola in casa Ducati? Le voci di mercato che vogliono la casa di Borgo Panigale sempre più vicina alla Volkswagen sono veritiere. La situazione commerciale del marchio italiano è ben nota in questi giorni a tutti gli italiani. Molto probabilmente nelle prossime ore arriverà l’annuncio ufficiale della vendita alla azienda tedesca.

Nel reparto corse la situazione non sembra comunque aver modificato nulla in assetto. Valentino Rossi e Nicky Hayden sono al lavoro per cercare di comare il gap con le altre scuderie che al momento sono davanti alla rossa. Di squadre che hanno tanto da dimostrare quest’anno ce ne sono tante e di certo non è un bene per la Ducati.

La mossa che potrebbe però sovvertire le prestazioni deludenti della Ducati è il cambio di erogazione della potenza. A rivelare tale indiscrezione è stato Vittoriano Guareschi, team manager della rossa: “Abbiamo bisogno di chiudere il gap e penso che sia possibile perché la base della nostra moto è molto migliore di quella vecchia. Sarà necessario apportare piccole modifiche e non grandi cambiamenti come l’anno scorso.”

La speranza per i tifosi Ducati è che le parole di Vito siano lo specchio di quello che dovrebbe essere un inizio per la ripartenza della Ducati. Certo, non ci si potrà attendere chissà quale miracolo già dalla gara di Jerez de la Frontera, ma comunque un cauto ottimismo sembra celarsi dietro le parole di Guareschi.

Che sia un ottimismo dettato dal fatto che molto presto potrebbero arrivare nuovi introiti per la squadra e magari introiti tedeschi? Staremo a vedere come evolveranno le due situazioni che in questo momento sono predominanti in casa Ducati.