Moto1 2012: Crutchlow e le ambizioni per il futuro





Cal Crutchlow non vede l’ora di tornare a correre. Il pilota del team Yamaha Tech III è al settimo cielo per la conquista della top five nella gara inaugurale del Qatar. Cal ha ben figurato nella prima stagionale ottenendo il quarto posto davanti al compagno di squadra Andrea Dovizioso. Le ambizioni di Crutchlow tuttavia vanno ben oltre la quarta posizione.

Il pilota inglese ha intenzioni serie quest’anno. L’obiettivo è quello di arrivare a podio già dalla prossima gara di Jerez de la Frontera, ma non solo. Cal ha infatti voglia di conquistarsi un posto in prima linea per il 2013, magari accanto alla Yamaha di Jorge Lorenzo alla guida della seconda moto ufficiale.

Non è un mistero che Lin Jarvis ha dichiarato ad inizio stagione che questo sarà un anno fondamentale per i piloti del team Tech III, visto che avranno l’opportunità di mettersi in mostra e di poter ambire alla seconda guida Yamaha, attualmente occupata da uno Ben Spies, non al massimo della condizione.

“Al termine di questa stagione quasi tutti i piloti saranno in scadenza di contratto, quindi devo solo fare del mio meglio e qualcosa succederà. Entrare nel team ufficiale adesso come adesso mi sembra una eresia, non credo cambieranno.” Tuttavia  mai dire mai nella vita soprattutto se il futuro dipende non solo dalle proprie capacità, ma anche dalle difficoltà altrui.

Dalla prossima tappa in quel di Jerez de la Frontera vedremo se il team Tech III ed i suoi piloti diranno ancora una volta la loro in questo inizio di campionato del mondo e più in generale per l’intera stagione.