Moto1 2012: Bautista ed il feeling con la Honda Gresini

131971713-300x199

Il debutto del Motomondiale si avvicina a grandissimi passi. Mancano ormai pochi giorni alla data dell’8 aprile, quando in Qatar andrà in scena la prima gara stagionale del campionato del mondo 2012. A difendere il titolo sarà Casey Stoner, per la seconda volta in carriera. Titolo costruttori invece detenuto dalla Honda.

La scuderia nipponica quest’anno ha affilato ancor di più le proprie armi, affidando alla scuderia di Fausto Gresini l’ultima Honda ufficiale. Si tratta della Honda che avrebbe dovuto guidare Marco Simoncelli, ma purtroppo il suo triste destino ha voluto che il Sic fosse chiamato a guidare la sua Honda tra le nuvole.

Al posto del Sic ha quindi fatto il suo debutto nei mesi scorsi, Alvaro Bautista. Lo spagnolo arrivava da una grande stagione con la Suzuki, scuderia che ha detto addio al Motomondiale almeno fino a 2014. Bautista ha quindi scelto di accasarsi al team Gresini trovando subito un grande affiatamento, con la moto e con l’intera squadra capeggiata da Fausto.

Lo stesso Fausto Gresini si è speso più volte nel corso degli ultimi mesi per il suo pilota, sottolineando le doti tecniche di Alvaro e privilegiando le qualità interpersonali di Bautista. I riscontri in pista sono stati inoltre tutti molto positivi, come si è visto a Sepang, in occasione dei test malesiani.

Si attendono ora solo i test di Jerez de la Frontera per avere conferma del buon lavoro che Bautista sta svolgendo a bordo della Honda Gresini, come ha sottolineato lo stesso patron del team italo – nipponico. Il feeling tra Bautista e la Honda cresce di giorno in giorno, una buona notizia in vista della prima gara ufficiale.