Mondiale Enduro 2012, Meo e Cervantes vincono in Argentina



Fantastica giornata di gare quella di domenica  1 aprile 2012. Mentre qui in Italia, sull’asfalto del circuito di Imola, si correva la seconda prova della Superbike, in Argentina andava in scena il Mondiale di Enduro 2012, dove i piloti hanno disputato la seconda gara stagionale.  Sabbia, rocce e molto sole hanno caratterizzato questa seconda prova del Mondiale Enduro, oltre ad un numerosissimo pubblico presente all’evento che lo ha reso ancora più speciale.

A fine gara, sul gradino più alto del podio, troviamo di nuovo gli stessi piloti che si erano messi in mostra nella prima gara del Mondiale: Antoine Meo classe E1 e Ivan Cervantes nella E2. Non è andata bene per  Salminen, il pilota è stato costretto ad abbandonare la gara a causa di un sasso che è finito nella trasmissione finale della sua moto.  Tuttavia, il pilota finlandese riesce a vincere la seconda manche, risultato che non gli consente di salire oltre il quarto posto in classifica generale. Sempre nella classe E2, in quinta e sesta posizione, troviamo gli italiani Alex Salvini e Fabio Mossini.

Tornando alla classe E1, ottimo risultato per il nostro Simone Albergoni, che si piazza alle spalle di Meo  con 25 punti distacco. In E3, Nambotin continua a dominare, vincendo entrambe le manche.  Dietro il pilota francese troviamo Knight e Leok. Nella classe EJ, si dividono le manche il francese Bellino e il giovane italiano Manzi, che occupa la seconda posizione in classifica generale.

La prossima tappa del Mondiale Enduro 2012 si terrà il 5 e 6 maggio prossimi in Spagna.