Mercato Moto, a Ottobre immatricolazioni a -7.4%



Il mese di ottobre è terminato da pochissimo ma è già tempo di voltarsi indietro e dare un’occhiata ai risultati che il settore delle due ruote ha fatto registrare nel corso del decimo mese dell’anno. I dati precedenti erano tutt’altro che positivi con cali superiori alla doppia cifra negli ultimi mesi. Anche ottobre si conferma essere coinvolto in questo trend negativo che, però, almeno parzialmente risulta attenuato da cifre meno allarmanti.
Le immatricolazioni di ottobre, infatti, diminuiscono rispetto allo stesso mese del 2010 con una perdita inferiore alla doppia cifra che si attesta a -7.4%. In totale il mercato delle due ruote ha venduto 13.470 nuovi veicoli. Gli scooter realizzano un buon risultato limitando la perdita nei confronti del 2010 a – 3.9% con 9.650 immatricolazioni, peggio fanno le moto che, invece, perdono il 15,1% con soli 3820 unità vendute.
Da gennaio ad ottobre la perdita per il settore è pari a 15,6% con gli scooter che vendono 161.748 pezzi e registrano una perdita del17,8% e le moto che, invece calano del 10.8% con un totale venduto pari a  79.048. Il calo è, quindi, evidente e mostra un settore che fatica a trovare la strada verso il miglioramento ed anzi continua a stagnare ed a perdere terreno verso i risultati dello scorso anno.
Ecco il commento, rilasciato all’Ansa, di Corrado Capelli, presidente dell’Ancma,  Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori “Il mercato delle due ruote a motore non e’ ancora fuori dal tunnel della crisi, tuttavia si attenua la perdita dei volumi abbiamo bisogno di interventi rapidi per tornare a crescere, a cominciare da migliori condizioni per il credito al consumo, tariffe assicurative accessibili, accise meno penalizzanti e infrastrutture”