Marco Simoncelli: Il circuito di Misano prenderà il suo nome





Il consiglio di amministrazione della Santamonica Spa, la società che gestisce il circuito di Misano, ha approvato all’unanimità la proposta, avanzata da più parti nei giorni scorsi, di creare una connessione tra il nome di Marco Simoncelli e il circuito di Misano. Dopo la tragedia di Sepang in tantissimi si erano prodigati nel tentativo di creare un’iniziativa che potesse onorare al meglio la memoria del Sic accostando il nome dello sfortunato pilota italiano al circuito di Misano e, sino ad oggi, si aspettava con ansia la decisione del CDA della Santamonica proprio in merito a questa proposta. Il nome di Simoncelli sarà quindi legato per sempre ad uno dei circuiti che incarna l’essenza del motociclismo italiano.

A darne l’ufficialità è stato il vicepresidente della società che gestisce il circuito Luca Colaiacovo che, in una dichiarazione riportata dal sito ufficiale Moto GP , ha espresso tutta la sua soddisfazione per la scelta fatta  ”Lo dobbiamo alla memoria di Sic, alla sua famiglia, alle centinaia di migliaia di fan che ne ammiravano il coraggio e l’umanità. Siamo quindi felici e orgogliosi di associare l’impianto di Misano a Marco Simoncelli, un fuoriclasse nello sport e nella vita. Nelle prossime ore incontrerò la famiglia per annunciare la nostra decisione e per ringraziarla sia della disponibilità nei nostri confronti che dell’amore che ha saputo comunicare a tutti noi in questo momento terribile. Dirò loro che Marco continuerà a stare con noi per sempre, anche grazie alle iniziative che insieme assumeremo nei prossimi mesi”
I prossimi mesi saranno importanti per capire in che modo il nome di Simoncelli verrà collegato al circuito di Misano che dovrebbe essere teatro di numerose iniziative commemorative. Conclue  Colaiacovo “Da oggi comincerà un lavoro che dovrà declinare la decisione assunta in iniziative concrete; un lavoro che vogliamo condurre insieme alla famiglia Simoncelli e alla neonata Fondazione intestata al pilota e che vogliamo sia il più possibile partecipato e ampio, coinvolgendo fan club e appassionati”