Il circuito di Jerez de la Frontera a rischio chiusura?

jerez_01

Il circuito di Jerez de la Frontera rischierebbe la chiusura a causa  di un omesso pagamento delle quote di ristrutturazione del 2005, il Tribunale di Jerez ha infatti bloccato i beni della società Cirjesa, proprietaria dell’autodromo con l’accusa di non aver pagato ben 18 milioni di Euro, in base ad un accordo risalente a quattro anni fa.

Il pignoramento dei beni dovrebbe estendersi anche al territorio circostante, sempre di proprietà Cirjesa, sono inoltre stati bloccati i crediti con Dorna Sports SrL, per ora il giudice ha chiesto documenti inerenti ai diritti organizzativi, contratti pubblicitari, trasmissioni tv.

Ovviamente tutto ciò si ripercuote sulle competizioni, MotoGp e F1 che in caso di sentenza negativa, potrebbero per quest’anno saltare la gara di Jerez de la Frontera.

La società che effettuò i lavori di ristrutturazione nel 2005 stà cercando di recuperare crediti, ma il Comune di Jerez prova a protrarre i termini di scadenza, cercando di salvaguardare il bilancio comunale, pare però che sia città, che rappresentanti di Cirjesa non stiano riuscendo a trovare una soluzione, pertanto il fermo amministrativo perdurerà sino al pagamento della cifra.

Ancora non v’è notizia in merito ai programmi sportivi 2011, problematica non indifferente, vista anche la crisi del settore motociclistico. Nel 2010 già il Balaton Ring ha subito ritardi nella costruzione, il Nordschleife a rischio chiusura per debiti ed ora anche Jerez de la Frontera nei guai, quale futuro per le due ruote?