EICMA 2011 Milano: Husqvarna presenta la MOAB



L’ EICMA 2011 di Milano ha presentato in questi giorni grandissime novità. Tra le tante novità anche Husqvarna ha presentato il MOAB. Si tratta di una scrambler che richiama le fuoristrada degli anni ’60 e ’70. Il nome deriva da una zona desertica dello Utah storica sede di appassionati centauri off road. La sella è molto voluminosa ed il telaio si incornicia bene nel complesso della moto. Il motore è un monocilindrico BMW G 650. Le ruote invece sono da 17 pollici. Il design si adegua bene alla suddivisione a blocchi: serbatoio, sella, tabelle porta numero e scarico. Le linee della MOAB sono morbide, fluide, facili da gestire sui percorsi urbani.

Il serbatoio si integra alla perfezione con la sella, e l’uno valorizza l’altra. Belle anche le superfici concave dei parafanghi sia all’anteriore che al posteriore. Bella anche la tabella porta numero all’anteriore. Non mancano di certo un tocco di tecnologia e di modernità. La nuova moto Husqvarna infatti, presenta una strumentazione digitale di prim’ordine. Il porta numero frontale sfrutta la tecnologia a LED per fare un esempio. I colori si ispirano alla mitica moto di Steve McQueen, la H400. L’effetto quindi risulta vintage, molto scenico da vedere tanto quanto bello ed esaltante da guidare. Per il momento ci tocca infrangere tutti i cuori di coloro che a prima vista hanno avuto il classico colpo di fulmine, visto che si tratta di una anteprima e che quindi la moto non è ancora disponibile sul mercato. Inutile dire che per la commercializzazione e per il listino dei prezzi dovremo attendere ancora un po’.