Dovizioso si tatua in omaggio al Sic





Andrea Dovizioso non ha mai avuto un grande feeling con Marco Simoncelli, nè in pista nè al di fuori dei circuiti di tutto il mondo. Eppure la morte del Sic è stato un colpo durissimo per il pilota italiano. Un colpo che Andrea non è ancora riuscito a superare.

Il pensiero che il rivale di sempre non ci sia più, ha scatenato qualcosa nel subconscio del Dovi, che ha voluto omaggiare l’eterno rivale con un tatuaggio. Si tratta infatti di una trovata originale, ma in fin dei conti è il pensiero che conta e quello di Andrea è davvero un bellissimo gesto.

Il romagnolo si è tatuato con diversi disegni polinesiani ed ha pubblicato tutto sul suo profilo Facebook: “Dopo quanto successo al Sic ecco il mio pensiero in un tatoo polinesiano con il dio sole, l’uccello fregata e un geco. La frase è questa: Sono padrone del mio destino, ma solo il destino conosce la fine del cammino.”

Quella del Dovi e del Sic è stata una delle rivalità più accese dell’ultimo anno di MotoGP, tanto che i due sono più volte arrivati a duri scontri verbali, tuttavia da quel tragico epilogo di Sepang tutto è cambiato. Dovizioso avverte la mancanza del Si ed è una mancanza forte.

Manca quel rivale storico con il quale correva da quando aveva 7 anni nelle minimoto. I due erano imprescindibili l’uno dall’altro. Il giorno e la notte. Lo Yin e lo Yang. Il bianco ed il nero. Tra i tanti piloti che avvertono la mancanza del Sic, Dovizioso sicuramente colui che più di tutti non riesce a colmare il vuoto lasciato da Marco.