CIV 2014: presentati al Motor Bike Expo i programmi e le novità

civ

Il CIV 2014 (Campionato Italiano Velocità) comincia ad assumere una forma definitiva: sono stati infatti presentati al Motor Bike Expo, tenutosi a Verona questo weekend,  i programmi e tutte le novità per la prossima stagione tricolore. Si parte ufficialmente il prossimo 28 marzo 2014 sul circuito di Imola, dove si terranno i primi test ufficiali, dopodiché la prima gara del CIV 2014 si terrà il 5 aprile 2014 sulla storica pista del Mugello.

Se siete appassionati di CIV, potete gioire del fatto che per la stagione 2014 il Campionato godrà di una totale copertura televisiva, grazie alla collaborazione con AutotMotoTV (canale 139 di Sky), che trasmetterà ogni evento con almeno 3 ore di diretta. Raisport, invece (presente anche sul digitale terrestre), proporrà le gare di SBK e quelle di Moto3 nella settimana successiva alla tappa, mentre darà spazio al CIV nell’ambito di notiziari sportivi e rubriche di motori. La novità per il 2014 è invece rappresentata dalla distribuzione del Campionato tricolore a livello internazionale: infatti il CIV 2014 verrà trasmesso in Europa da Motors TV, mentre la Moto3 arriverà in India, grazie all’accordo con Mahindra.

A Verona ha inoltre parlato del prossimo CIV Simone Folgori, responsabile FMI del Campionato ed in grado di confermare quanto già sapevamo: il prossimo Campionato Italiano Velocità avrà un format notevolmente evoluto, che assicurerà spettacolo in pista ed anche una certa sostenibilità dei costi, con 10 gare concentrate in 5 weekend e “teatri” assolutamente prestigiosi come il Mugello, Imola, Vallelunga e Misano. Inoltre, media partner del CIV sarà quest anno Gazzetta dello Sport, grazie a cui verranno promosse importanti iniziative come il progetto educational FMI sviluppato con RCS Group, Divisione Connecto. Inoltre, verrà proposto anche il programma Moto Racing School, per aiutare tutti i ragazzi che si vogliono approcciare al mondo delle due ruote. Dunque, con ben 16 incontri (che inizieranno a febbraio), il CIV dimostra tutta l’importanza dedicata alla formazione del vivaio italiano, tema molto attuale che mira al massimo sostegno per i campioni del domani. Dunque, non ci resta che aspettare marzo per goderci di nuovo il CIV, pronto a sorprenderci con una stagione tutta nuova.

civ