CIV 2012 Mugello trionfa Corradi, Baggi settimo





Alessio Corradi#3 in Stock1000 domina tutto il week end del Mugello chiudendo con una gara magistrale che lo porta a vincere. Giovanni Baggi#111, dolorante alla mano destra, riesce a tenere un buon ritmo chiudendo con un ottimo settimo posto in SBK.

Una giornata primaverile di sole alternato a nuvole fa da cornice alla prima tappa del Campionato Italiano Velocita’. Le temperature si sono abbassate rispetto ai primi giorni di test, ma i piloti del team Nuova M2 Racing non hanno paura e continuano a fare segnare ottimi tempi in sella alle loro Aprilia RSV4.

Alessio Corradi#3 e’ il vero leader in Stock1000 in sella alla sua Aprilia RSV4 aprc, sempre in testa alla classifica per tutto il week end sin dal venerdi’, solo nelle libere 2 di sabato mattina viene scavalcato da Fabrizio Perotti ma nel pomeriggio dello stesso giorno, durante le qualifiche ufficiali, abbassa ulteriormente il best lap girando in 1’53.408 chiudendo le qualifiche in pole position davanti ad un nutrito schieramento di pretendenti al titolo tricolore. La cronaca della gara e’ tanto semplice quanto entusiasmante. Alessio Corradi#3 parte in pole con una strategia ben definita: partire bene e fare da lepre e cosi’ e’ andata. Alessio scatta benissimo dalla sua casella, guadagna immediatamente un centinaio di metri nel primo giro, e mantiene la prima posizione al comando fino a fine gara. Solo a tre quarti gara accusa un calo fisico e un eccessivo consumo della gomma anteriore che permette a Velini di guadagnare terreno, ma la capacità di concentrazione e il margine preso nelle prime tornate, permette al folletto di Langhirano di rimanere saldamente al comando pur continuando a spingere forte per non mettere a rischio la prima posizione. Alessio Corradi#3 con una  superba interpretazione della moto riesce a portare in casa Nuova M2 Racing Team la prima vittoria stagionale che unita alla pole position chiudono un magnifico week end.

In SBK il team riscopre un Giovanni Baggi#111 in forma smagliante e sicuro di se, allenato e con un grande feeling in sella alla sua Aprilia RSV4 che lo porta ad avere tanta fiducia. Parte forte sin dal Giovedi’ e, nel corso delle libere riesce a stampare il suo personale record con 1’53.1. Sfortunatamente alcuni problemi tecnici lo tengono fermo al box venerdi’ pomeriggio. Il duro lavoro dei i tecnici durante tutta la notte gli permette di risalire in sella il sabato riuscendo a chiudere in terza fila con un ottimo ottavo posto ma, sfortunatamente, dolorante alla mano destra a causa di una piccola scivolata alla ricerca del best lap. In gara scatta bene dalla casella di partenza guadagnando subito due posizioni ma la gara e’ lunga. Un ottimo passo gara gli permette di rimanere tra gli inseguitori del gruppo di testa e, verso fine gara, tenta una rimonta su Caselli chiudendo poi,stremato dalla fatica e dolorante alla mano, con un ottimo settimo posto fiducioso e conscio di poter disputare una buona stagione.

Appuntamento dunque tra due settimane ad Imola per il secondo Round nel glorioso circuito Enzo e Dino Ferrari.

Alessio Corradi#3 – Aprilia RSV4 aprc Stock1000: “Venerdi’ e sabato siamo sempre andati forte, la moto andava bene e il team e’ riuscito a darmi una moto che potesse assecondare le mie esgenze. Domenica per la gara mi ero preparato una strategia che sono riuscito a mantenere cercando di scappare fin da subito. Intorno all’ottavo giro ho avuto un calo fisico e, soprattutto, del pneumatico anteriore ma fortunatamente sono riuscito a mantenere alta la concentrazione riuscendo a riportarmi sull’ 1’54 alto e riuscendo a mantenermi in testa fino alla fine vincendo questa gara. Ringrazio Beppe Galante e tutto il team per essere riuscito a darmi un mezzo molto competitivo, mia moglie e i miei figli che mi stanno vicino e assecondano questa mia grande passione, gli amici che sono venuti a tifarmi e, non per ultimi,  tutti gli sponsor che credono in me dandomi la possibilita’ di partecipare al campionato”.

Giovanni Baggi#111 – Aprilia RSV4 SBK: “Bellissimo week end inziato alla stragrande, ho fatto degli ottimi tempi gia’ dalle libere, 1’53.1 e’ un tempo pazzesco. Siamo stati sfortunati nella qualifiche 1 con un problema tecnico alla moto che i ragazzi hanno risolto nella notte lavorando duramente e per questo li ringrazio molto. In qualifica 2 sono riuscito a piazzarmi in terza fila con l’ottavo tempo ma sfortunamente sono caduto facendomi male alla mano destra. Il mio fisioterapista Luca mi ha messo in condizione di correre con un po’ di fisioterapia e qualche antidolorifico, la mano mi faceva molto male soprattutto in staccata ma sono riuscito a dare il massimo per potare a termine la gara con un ottimo piazzamento. Sono migliorato molto dall’anno scorso, il team e’ sempre ai massimi livelli ed io sono migliorato come personalita’ e feeling con la moto. Guidare questa Aprilia mi piace molto e adesso riesco ad interpretarla al meglio riuscendo a fare ottimi tempi, penso che una volta risolto il problema alla mano riusciro’ a disputare un’ottima stagione. Ringrazio il team per l’alta professionalita’ gli amici e gli sponsor che credono in me da tanti anni”.

 

Beppe Galante – responsabile tecnico: “Sono orgoglioso di tutti i miei ragazzi! A livello tecnico siamo riusciti a mettere i piloti in condizione di esprimere il loro meglio e pare che il duro lavoro ci abbia dato ragione. I piloti sono stati bravi, Corradi e’ riuscito a regalarci questa vittoria che sicuramente ha alzato il morale di tutti e ci stimolera’ a fare sempre meglio; Baggi sembra un nuovo pilota, ha trovati un ottimo feeling con la moto che gli permette di girare forte, questo lo avevamo visto sin dai primi test ad Imola. Grazie veramente a tutti i ragazzi che con tanta passione si impegnano al massimo sempre concentrati sul lavoro e con il sorriso anche quando nascono dei problemi che ci tengono svegli a lavorare nel box tutta la notte. Faremo di tutto per permettere anche ad Enzo Chiapello di qualificarsi in modo da potergli dare la possibilita’ di dimostrare tutta la sua esperienza in pista”.