Cagiva Raptor: scheda tecnica 125, 650, 1000

800px-Cagiva_Xtra_Raptor

Oggi cari lettori dedichiamo qualche parola al mondo Cagiva Raptor.

Una linea della casa italiana Cagiva, che ha spopolato negli anni passati e che ancora oggi dice la sua sul mercato.

I modelli Raptor sono prodotte in cilindrate 125, 650, 1000.

Partiamo dalla più piccola delle 3, la 125 prodotta ancora oggi dal 2003.

Dotata di un motore che sfiora i 29,5 CV potente e affidabile, la 125 ha la caratteristica di essere Euro 3. Infatti vi è montato un sistema ECS, che controlla le emissioni riducendole in maniera sensibile.

La Raptor 125 si differenzia dalle altre essendo una naked, con un telaio adatto alla categoria e che non passa certo in osservato.

Passando al modello 650, qui dobbiamo distinguere ben 2 serie di modelli, una che termina la produzione nel 2004 e un’altra che termina nel 2006.

LA seconda serie fu dotata di un nuovo motore Suzuki ad iniezione elettronica con un cambio a 6 marce. Esteticamente invece erano evidenti un cupolino stile bike X3, le fiancate sottosella verniciate e le fiancate del telaio completamente lisce. Comoda da guidare anche comodo per il passeggero, aiutato da un maniglione a cui aggrapparsi dietro la sella.

Infine la Raptor 1000, che fu prodotta fino al 2006. Montava un propulsore Suzuki TL 1000 da Superbike con raffreddamento a liquido e un impianto frenante costituito da 2 freni a disco.

Nel 2004 fu introdotta in produzione la Xtra Raptor e successivamente la V-Raptor dotata di 77,5 CV di potenza.

Le prestazioni sono ancora oggi invidiabili considerando che parliamo sempre di un modello 1000.