Bmw: la S 1000 RR come oggetto di studio all’Università di Padova

s1000rr_padova

Bmw ha portato la sua S 1000 RR alla facoltà di ingegneria di Padova, per la precisione alla divisione Innovazione Meccanica e Gestionale dell’Università degli Studi di Padova.

In questo incontro con gli studenti di ingegneria, il Professor Vittore Cossalter, titolare della cattedra di Dinamica dei Veicoli, congiuntamente con gli uomini di Bmw Motorrad Italia, ha potuto spiegare tutte le raffinatezze elettroniche che la S 1000 RR, prima sportiva di casa Bmw, porta con se.

La S 1000 RR realizzata dal brand dell’elica è infatti una delle moto più potenti in circolazione, ma tanta esuberanza non sarebbe gestibile senza l’elettronica sopraffina che Bmw ha portato su questa vera e propria superbike stradale, la quale in ogni suo dettaglio è tesa alla ricerca della massima prestazione.

Durante questo incontro con gli ingegneri di domani, Gerardo Acocella, Direttore Tecnico del Team Superbike Bmw Motorrad Italia, ha spiegato agli studenti come e quanto la raffinata e avveniristica elettronica della S 1000 RR aiuti, oltre al pilota durante le competizioni, anche il team, grazie all’utilizzo dei dati telemetrici ricavabili dalla moto, il tutto per massimizzare il rendimento della stessa al fine di ottenere il miglior tempo sul giro.