Altri Sport: calciomercato Milan e Inter, sogni e conferme per giugno 2012





Con la fine del campionato di Serie A, prende vita il calciomercato in vista della stagione 2012 / 2013. In questo post diamo una occhiata alle ultime notizie di mercato di Milan e Inter, due club titolati che però hanno chiuso una stagione con zero titoli.

I nerazzurri ripartono da Stramaccioni

Il presidente dell’Inter Massimo Moratti circa una settimana fa aveva dichiarato di dare fiducia al giovane Andrea Stramaccioni, che ha rimesso in piedi una squadra che sembrava destinata all’oblio, guadagnando almeno una qualificazione in Europa League. La dichiarazione di fiducia però non basta, e diversi giornalisti sportivi dicono che l’ultima parola deve essere ancora data. Stramaccioni è però convinto di essere in prima fila per un progetto importante: qui l’intervista dove esprime chiaramente la sua posizione.

E Allegri?

Parlare di calciomercato del Milan è sempre molto difficile, perché il club opera sottotraccia e lascia trapelare pochissime indiscrezioni. Il fatto però che Allegri abbia voce in capitolo in merito ad importanti operazioni di mercato, lascia presagire che sarà ancora lui l’allenatore per la prossima stagione.

In quest’ottica, sembrano molto probabili le permanenze di Ibrahimovic e Thiago Silva. Lo stesso Milan in un comunicato ufficiale pubblicato nella giornata di ieri descriveva come “destituita di ogni fondamento e non vera” la notizia per la quale ci fosse una rottura con Allegri in casa rossonera. Staremo a vedere.

I protagonisti

Ibrahimovic è al centro delle ultime news di calciomercato Milan per via della sua possibile contropartita nell’ambito dell’operazione-Balotelli. Il manager Raiola, che gestisce sia i cartellini di Ibra che di SuperMario, potrebbe farla grossa con un eventuale scambio. Spesso e volentieri è spettata a lui l’ultima parola, anche se il sito Tuttomercatoweb ha pubblicato diverse indiscrezioni che avvalorano l’ipotesi di una partenza di Ibra.

Il protagonista di queste ore in casa Inter è invece un non-tesserato, Ezequiel Lavezzi. Per lui i discorsi si apriranno dopo la finale di Coppa Italia, grava una clausola rescissoria di 31 milioni di euro, e i primi “sentori” (è proprio il caso di dirlo) sono i fischi dei tifosi del Napoli che hanno accolto così la spifferata di mercato in merito al calciatore argentino.